NEWS

prossimi appuntamenti del premio valcellina

Maniago, 13 settembre 2021                                                                                                                       

COMUNICATO STAMPA

FINO AL 19 SETTEMBRE

A MANIAGO, AL MUSEO DELL’ARTE FABBRILE E DELLE COLTELLERIE

VISITA ALLA MOSTRA PREMIO VALCELLINA AWARD 11^ EDIZIONE – WE(H)AVE

VENERDI’ 24 SETTEMBRE

A UDINE NELLA SEDE DI CONFINDUSTRIA

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “FIBER ART 20 ANNI DI PREMIO VALCELLINA”

Ultime battute del Premio Valcellina 11^ edizione il Concorso Internazionale di Arte Tessile Contemporanea dedicato ai giovani artisti under 35 di tutto il mondo promosso da Le Arti Tessili APS di Maniago PN.

Fino al 19 settembre è possibile visitare al Museo dell’arte Fabbrile e delle Coltellerie di Maniago PN la mostra che comprende una quindicina di opere finaliste. Tra queste il primo premio Inexpressible di Katrina Leitena (1994, Riga, Lettonia), il quarto premio Le mal du Pays di Nikola Filipović (1994, Herceg Novi, Montenegro) e il quinto premio INTIMO – Intimo di Jiying Liu, Xu Yingbo, Peng Shaohua (1995, Chengdu, Cina – 1996, Jiangsu, Cina – 1994, Si Chuan, Cina), Soundweave di Selene Torlino, Marco Taurino, Alessandro Rubei (1994, Napoli, Italia – 1995, L’Aquila, Italia – 1995, L’Aquila, Italia), aggiudicatosi il sesto premio. L’orario di apertura del Museo è 10.00-13.00 / 14.30-17.30, prezzi: intero € 6,00, ridotto € 3,00.

“La pandemia non ha frenato l’entusiasmo né di noi storici organizzatori dell’evento né dei tanti appassionati che hanno visitato la mostra al Museo – ha affermato Annamaria Poggioli, presidente dell’associazione Le Arti Tessili e responsabile del Premio – senza contare, ha aggiunto, che il video delle premiazioni ha fatto il giro del mondo con milioni di visualizzazioni”.

Venerdì 24 settembre alle ore 17:30 Le Arti Tessili sarà ospite del prestigioso partner Confindustria, presso la sede di Udine (Largo Carlo Melzi, 2) per presentare al pubblico il volume Fiber Art, 20 anni di Premio Vacellina.

La pubblicazione, è un volume di 360 pagine ed esplora i 20 anni del Concorso attraverso interventi di illustri relatori come Gina Morandini fiber artista e ideatrice del Premio Valcellina, recentemente scomparsa, la giornalista esperta di Fiber Art Renata Pompas, Andrea Bruciati storico dell’arte con cui Le Arti Tessili collabora da molti anni e attuale direttore di Villa Adriana e Villa d’Este di Tivoli, Beatrijs Sterk esperta di Fiber Art Internazionale ex Presidente dell’ETN Europeean Textile Network, Keiko Kawashima direttrice della galleria GalleryGallery di Kyoto (Giappone), Justin Thompson artista di fama internazionale e docente presso la SRISA Santa Reparata Shool of Art di Firenze, Vanna Romualdi, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, Annamaria Poggioli, Barbara Girardi, Lucia Vedovi e Ilaria Bomben, figure fondamentali nell’organizzazione dell’evento e altri importanti personalità che hanno collaborato e collaborano alla realizzazione del Concorso Premio Valcellina.

L’evento di pesentazione è gratuito e aperto a tutti fino al raggiungimento del numero massimo previa prenotazione on line sul sito di Confindustria Udine https://www.confindustria.ud.it/convegni

Secondo il Protocollo interno Anti-Covid 19, le persone esterne che accedono alla sede Confindustria devono esibire il Green Pass, registrarsi, igienizzare le mani e indossare la mascherina.

Gli eventi del Premio Valcellina 11^ edizione, sono stati realizzati grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Maniago e Fondazione Friuli, con il sostegno di Ecomuseo Lis Aganis, BCC Friulovest Banca, Savio Macchine Tessili di Pordenone e l’Associazione Il Capitello di Pordenone. L’evento gode del sostegno e partenariato di numerose istituzioni tra cui Confindustria Udine e l’ETN European Textile Network.

Per info:

www.premiovalcellina.it

valcellinaaward@leartitessili.it

FB@valcellinaward

VENERDI’ 24 SETTEMBRE 2021 ore 17:30

presso Confindustria Udine, Largo Carlo Melzi 2

Le Arti Tessili APS presenta il libro

Fiber Art, 20 anni di Premio Vacellina

un volume che esplora i 20 anni del Concorso

attraverso immagini ed interventi di illustri relatori

Intervengono:

Rossana Girardi,

delegata dal Capogruppo Moda Tessili e Manutenzioni Operative di Confindustria Udine, Matteo di Giusto

Annamaria Poggioli,

presidente Le Arti Tessili APS e responsabile Premio Vacellina

L’evento è gratuito previa prenotazione prenotazione on line sul sito di Confindustria Udine https://www.confindustria.ud.it/convegni

L’accesso con green pass

L’evento è stato realizzato da Le Arti Tessili APS, grazie al contributo della

Regione Friuli Venezia Giulia e la collaborazione di Confindustria Udine

  • Permalink Gallery

    Le novità di settembre 2021 / Premio Valcellina / Corsi on-line / Progetto Associazioni Cre@ttive

Le novità di settembre 2021 / Premio Valcellina / Corsi on-line / Progetto Associazioni Cre@ttive

Fino al 19 settembre è possibile visitare la mostra delle opere finaliste al Premio Valcellina 11^ edizione WE(H)AVE presso il Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie di Maniago PN.

Orario di apertura: Da Lunedì a Domenica: 10.00-13.00 / 14.30-17.30; Martedì e Mercoledì: 10.00-13.00
Biglietti Intero: € 6,00 / Ridotto: € 3,00

Per ulteriori dettagli visita la pagina https://www.leartitessili.it/apertura-esposizioni-exhibition-opening/

Ci sono ancora alcuni posti liberi per la visita guidata alle mostre, con la storica dell’arte Eva Comuzzi

Domenica 19 settembre ore 15:00

Il tour partirà dalla sede Le Arti Tessili (via Carso, 4 Maniago PN) con visita alla mostra collaterale Weave_Tessere il sociale e a seguire visita alla mostra delle opere finaliste al Premio Valcellina 11^ ed. al Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie di Maniago PN.

Per ulteriori dettagli visita la pagina https://www.leartitessili.it/visite-guidate-guided-visits/

Per prenotare contatta l’Ufficio Turistico di Maniago

tel 0427 709063 e-mail museocoltellerie@maniago.it

Se desideri avere il catalogo dell’evento scrivici a segreteria@leartitessili.it

Per ulteriori dettagli visita la pagina https://www.leartitessili.it/catalogo-catalogue/

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Ci sono ancora pochi posti disponibili per partecipare al corso on-line ANTICHI DISEGNI PER TESSUTO su telaio a licci a cura di Carmen Romeo

Il corso ha come obiettivo quello di diffondere la conoscenza delle tecniche di tessitura tramandate dai libri manoscritti dei tessitori del Settecento e dell’Ottocento: tecniche antichissime, che saranno studiate e quindi rielaborate in chiave attuale. Alle lezioni teoriche relative alla storia di questa arte e alla traduzione in linguaggio tecnico attuali dei disegni per tessuto, si alterneranno lezioni di laboratorio tecnico pratico dove i disegni saranno prima ricostruiti e poi rielaborati su telaio manuale ad almeno otto licci.

Presentazione del corso lunedì 4 ottobre (partecipazione gratuita su prenotazione scrivendo a segreteria@leartitessili.it)

Il corso partirà lunedì 11 ottobre 2021 e durerà per 14 incontri

Tutti i dettagli alla pagina https://www.leartitessili.it/antichi-disegni-per-tessuto-corso-online-a-cura-di-carmen-romeo/

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Grazie al progetto ASSOCIAZIONI CRE@TTIVE coordinato da Associazione L.A.G.O., abbiamo il piacere di proporre a settembre delle attività di formazione gratuita a 360° per i soci de Le Arti Tessili aps, in regola con la quota associativa 2021.

– Corso Approccio alla pedagogia Montessori

– Corso sull’importanza della materia nelle fasi di crescita, laboratori teorico-pratici che affrontano le tematiche dei materiali naturali, della carta, dell’argilla ecc.

– Corsi sull’importanza della musica e del ritmo con laboratorio pratico

– Corso di Primo soccorso e BLSD (compreso il pediatrico)

– Corso Sicurezza

– Corso Antincendio alto rischio

e molti altri che potete visualizzare nel volantino allegato.

I corsi si terranno presso la sede NIMM ad Arba in via B. Girolami, 4.

Per INFO e ISCRIZIONI contattare il 3381256784 (Associazione LAGO aps) isabel@associazionelago.it

Il progetto è realizzato grazie al contributo regionale 141/2014 rivolto alle associazioni di promozione sociale.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Stiamo continuando a lavorare al progetto dedicato alla nostra Presidente Onoraria Gina Morandini che ci ha recentemente lasciato.

L’evento si concretizzerà nel corso del prossimo autunno/inverno con degli eventi espositivi, incontri e l’edizione di un testo dove saranno raccolte importanti testimonianze sulle collaborazioni che Gina ha intessuto nel corso della sua intensa carriera.

Se desiderate sostenere l’iniziativa “Gina Morandini Insegnante, Project manager, Storica del tessuto, della moda e del costume, Fiber Artist” è possibile farlo attraverso il Progetto Arcobaleno di Friulovest Banca.

Ogni nuova sottoscrizione (assicurazioni, mutui, investimenti,…) operata con Friulovest Banca, segnalando il nostro progetto, riceveremo un piccolo ma importante contributo.

L’iniziativa termina il 31 ottobre 2021, per saperne di più https://www.friulovestbanca.it/media/20660/progetto-arcobaleno-a4.pdf

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Pur nelle notevoli difficoltà che la nostra associazione ha avuto nel corso dell’ultimo anno, abbiamo cercato di mantenere attiva la nostra offerta culturale per lo più in modalità on-line.

Se desideri sostenerci e dimostrare il tuo apprezzamento, ti ricordiamo che c’è sempre tempo per rinnovare la quota associativa per l’anno 2021! Il costo, anche per quest’anno, è di 10,00 euro.

Per conoscere le modalità segui questo link https://www.leartitessili.it/presentazione-presentation/come-associarsi-how-to-join-us/

Puoi sostenerci anche donando il tuo 5×1000 indicando il nostro codice fiscale nella tua dichiarazione dei redditi Le Arti Tessili CF: 94019180309

  • Permalink Gallery

    PREMIO VALCELLINA 11^ ED. VISITE ALLE MOSTRE FINO AL 19 SETTEMBRE

PREMIO VALCELLINA 11^ ED. VISITE ALLE MOSTRE FINO AL 19 SETTEMBRE

Maniago, 5 luglio 2021

L’11^ edizione del Premio Valcellina Concorso Internazionale di Arte Tessile / Fiber Art Contemporanea, è stato inaugurato con un evento streaming il 26 giugno scorso. Il video, contenente la cerimonia di premiazione, la visita virtuale alle 23 opere finaliste e la mostra collaterale Weave_tessere il sociale è visibile sui canali social You Tube @LeArtiTessili Facebook @ValcellinaAward e Instagram @LeArtiTessili.

Alcune opere, una quindicina tra quelle che hanno passato le selezioni, per gentile concessione degli artisti, saranno visibili fino al 19 settembre 2021 al Museo dell’arte Fabbrile e delle Coltellerie di Maniago PN.

Tra queste il primo premio Inexpressible di Katrina Leitena (1994, Riga, Lettonia), il quarto premio Le mal du Pays di Nikola Filipović (1994, Herceg Novi, Montenegro) e il quinto premio INTIMO – Intimo di Jiying Liu, Xu Yingbo, Peng Shaohua (1995, Chengdu, Cina – 1996, Jiangsu, Cina – 1994, Si Chuan, Cina), Soundweave di Selene Torlino, Marco Taurino, Alessandro Rubei (1994, Napoli, Italia – 1995, L’Aquila, Italia – 1995, L’Aquila, Italia), aggiudicatosi il sesto premio, Human blood di Ayako Matsumura (1987, Kyoto, Giappone), Paesaggio Sociale // Paesaggio Sonoro di Giulia Iacolutti (1985, Cattolica FO, Italia), Pieces of Jade di Jialing Lee (1990, Tainan, Taiwan), Sincretismo di Alma Villa Hernandez (1984, Hidalgo, Messico ), Drop di Anezka Kružíková (1993, Praga, Repubblica Ceca), Mappa Mundi di Livia Ugolini (1989, Bologna, Italia), The organic life, weaving di Eusun An (1984, Seul, Corea del Sud), Winter in Worpswede mit Otto Modersohn di Carlotta Mansi (1994, Erba CO, Italia), Rock (No.3) di Magdalena Kleszyńska (1985, Szczecinek, Polonia), Soglia di Arianna Bassetto (1995, Padova, Italia) e Trame di Rossella Ferrero (1995, Moncalieri TO, Italia).

Orario di apertura:

da Lunedì a Domenica: 10.00-13.00 / 14.30-17.30

Martedì e Mercoledì: 10.00-13.00

Biglietti:

Intero € 6,00 – Ridotto € 3,00

La mostra collaterale Weave_Tessere il sociale è anch’essa visitabile fino al 19 settembre 2021 presso la galleria della sede Le Arti Tessili su prenotazione scrivendo a segreteria@leartitessili.it ; in mostra cinque lavori realizzati nel corso di progetti nell’ambito sociale:

Nel Blu_intrecci e ricami, di acque e di boschi, opera realizzata dai beneficiari dell’Officina Creativa di Casa Carli, Maniago PN, Cooperativa sociale Itaca, Pordenone; L’albero della vita, una cosa poco semplice, installazione realizzata dai partecipanti all’Atelier d’Arte NoWay-NoUoei, Fondazione Progettoautismo FVG onlus, Tavagnacco UD; Ridatemi la mia barca, Opera realizzata dagli allievi del corso Tecniche di tappezzeria per l’arredo, Casa Circondariale, Udine; Fazzoletti di pace / Handkerchiefs of Peace, Progetto di CooperAction Onlus, Roma.

In entrambe le mostre è presente l’installazione La cascata un progetto dell’associazione Le Arti Tessili, realizzata in collaborazione con gli studenti dell’I.P.S.I.A. “Evangelista Torricelli” di Maniago PN, gli educatori e beneficiari dell’Unità Educativa Territoriale “Casa Mander” (ASFO – Cooperativa sociale Itaca).

Sono previste delle guidate alle mostre a cura di Eva Comuzzi

– Sabato 21 agosto mattino ore 10:00

– Domenica 19 settembre ore 10:00 e ore 15:00

Il tour partirà dalla sede Le Arti Tessili via Carso, 4 Maniago PN con visita alla mostra collaterale Weave_Tessere il sociale e a seguire visita alla mostra delle opere finaliste al Premio Valcellina 11^ ed. presso Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie di Maniago PN.

Biglietto: € 3,00 massimo 10 persone

Per info e prenotazione delle visite guidate, contattare l’Ufficio Turistico di Maniago PN tel 0427 709063

Tutte le info sono visionabili sul sito leartitessili.it con link in home page.

ANNUNCIATI I VINCITORI DEL PREMIO VALCELLINA 11^ EDIZIONE

Maniago, 26 giugno 2021

COMUNICATO STAMPA

ANNUNCIATI I VINCITORI DEL PREMIO VALCELLINA 11^ EDIZIONE

PRIMO PREMIO ALLA GIOVANE LETTONE KATRINA LEITENA

CON L’OPERA INEXPRESSIBLE

PRESENTATO IL RICCO CATALOGO DELL’EVENTO

E IL LIBRO FIBER ART 20 ANNI DI PREMIO VALCELLINA

CERIMONIA DI PREMIAZIONE, OPERE FINALISTE E MOSTRA COLLATERALE

RACCONTATI IN UN VIDEO VISIBILE SU YOUTUBE

NEL CORSO DELL’ESTATE SONO IN PROGRAMMA VISITE GUIDATE

ALLE OPERE FINALISTE ESPOSTE PRESSO

IL MUSEO DELL’ARTE FABBRILE DI MANIAGO

E ALLA MOSTRA COLLATERALE

WEHAVE_TESSERE IL SOCIALE PRESSO LA SEDE LE ARTI TESSILI

 

Annunciati ufficialmente oggi in conferenza stampa all’ex Tipografia Savio di Pordenone e con un evento streaming sui social, i vincitori dell’11^ edizione del Premio Valcellina, organizzato e promosso dall’Associazione Le Arti Tessili APS di Maniago, dal tema We(h)ave, gioco di parole tra il verbo tessere e abbiamo.

I giovani artisti partecipanti sono stati invitati a realizzare un’opera che interpreti il presente, dialogando con la memoria storica per cercare visioni innovative e, attraverso la propria ricerca artistica, intuire visioni innovative per progettare ed offrire una trasformazione culturale e sociale.

A presentare in anteprima le opere vincitrici, la Presidente e responsabile del Premio Valcellina Annamaria Poggioli, Lucia Vedovi vice Presidente e responsabile degli allestimenti, Barbara Girardi coordinatrice del Concorso insieme ad Ilaria Bomben e Anna Teresa Bruni del direttivo Le Arti Tessili APS.

La cerimonia di premiazione del Premio -la cui premierè è andata in onda sempre oggi alle 14:00 sui social- è visibile a tutti online sul canale YouTube, Facebook e Instagram dell’Associazione. Il video contiene la cerimonia di premiazione, una carellata delle opere finaliste accolte nella cornice del Museo dell’arte Fabbrile e delle Coltellerie di Maniago PN e le opere della sezione collaterale Weave_Tessere il sociale allestita presso la galleria della sede sociale de Le Arti Tessili APS a Maniago.

Si sono contesi i premi in palio 23 finalisti selezionati tra i 59 giovani creativi, provenienti da 18 diverse nazioni, a testimonianza dell’ampia adesione al Premio Valcellina da parte di fiber artisti di tutto il mondo.

Vince il primo premio di questa edizione, che prevede la frequenza gratuita di un corso presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna con borsa di studio del valore di 3.000 euro, la lettone Katrina Leitena, classe 1995, con l’opera Inexpressible. L’opera è un trittico in cui il ricamo in bianco e nero, restituisce fedelmente e in modo assolutamente realistico la fotografia di mani e corpi che si sfiorano.

«Nel lavoro di Leitena -ha argomentato la giuria, composta questo anno dalla storica dell’arte Eva Comuzzi, l’artista Anna Galtarossa, Renata Pompas, giornalista, saggista ed esperta in Fiber Art, Massimo Premuda, curatore di moltissime mostre tra Trieste e Muggia, e Thessy Schoenholzer Nichols, la svizzera artista tessile, storica del tessile e del costume – emergono raffinatezza d’esecuzione manuale e originalità della composizione. Il ricamo è eseguito con perizia e delicatezza in passaggi tonali dal bianco al nero che vivificano la texture dell’epidermide».

Al secondo posto l’opera Deux Mille-fleurs / Two Thousand Flowers che trae ispirazione dagli sfondi di tappeti e arazzi di epoche medievali e rinascimentali, dove l’intervento umano è stato sostituito con algoritmi digitali in grado di generare infinite variabili di elementi floreali simmetrici restituendo una nuova visione irrealistica, proposta dall’artista danese Søren Krag Nielsen (1987). All’autore dell’arazzo di 6 metri per 1,6 colorato da 2000 fiorellini, è stato assegnato un premio che prevede la frequenza gratuita di un corso presso Fondazione Arte della Seta Lisio di Firenze del valore di 2.000 euro.

E viene da Tawain l’autrice dell’opera potente e di denuncia sociale e ambientale The river my heart seeks di Yu Jung Wu (1992) che si aggiudica il terzo posto. L’opera è stata realizzata con tessuti legati secondo la tecnica shibori e poi immersi nelle acque inquinate di otto fiumi della città dove l’autrice vive. L’artista evidenzia gli aspetti devastanti dell’inquinamento prodotto dalla nostra civiltà utilizzando una tecnica di tintura tradizionale. L’opera sorprende per la capacità di rappresentare l’inquietante contaminazione tossica del pianeta con una realizzazione poetica. Premiata con la frequenza gratuita di un corso presso Accademia d’Alta Moda e del Costume Koefia di Roma con borsa di studio di 1.500 euro.

Tra gli altri premi assegnati anche la frequenza gratuita di un corso presso SRISA Santa Reparata International School of Art di Firenze con borsa di studio di 1.000,00 euro consegnato all’artista Nikola Filipović (1994, Montenegro) autore dell’opera Le mal du Pays, il 5° Premio che prevede la residenza d’artista Rad’Art Project presso Associazione Arteco’ di Mercato Saraceno FC con borsa di studio di 1.000,00 euro, agli artisti Jiying Liu (1995, Cina), Xu Yingbo (1996, Cina) e Peng Shaohua (1994, Cina) autori dell’opera INTIMO-Intimo, un’opera collettiva in cui i tre artisti rappresentano una bandiera realizzata cucendo assieme mutande femminili tinte con colori naturali a formare un meticciato mosaico tessile e la frequenza gratuita di un corso presso il Textiles Zentrum di Haslach (Austria) con borsa di studio di 1.000,00 euro agli artisti italiani Selene Torlino (1994), Marco Taurino (1995) e Alessandro Rubei (1995) autori dell’opera Soundweave, caratterizzata dalla contaminazione tra programmazione elettronica e gli aspetti storici delle antiche attività tessili. Infine il Premio Calimala che consiste in una gift card del valore di 250,00 euro spendibile sull’online shop DHG all’artista Reyhaneh Alikhani (1985, Iran) è stata assegnata all’ autrice dell’opera Segni di resistenza.

Nel corso della mattinata sono stati presentanti anche due volumi bilingue: Fiber Art: 20 anni del Premio Valcellina e il catalogo della 11^ edizione del Premio.

La pubblicazione Fiber Art: 20 anni del Premio Valcellina, è un volume di 360 pagine es esplora i 20 anni del Concorso attraverso interventi di illustri relatori come Gina Morandini fiber artista e ideatrice del Premio Valcellina, recentemente scomparsa, la giornalista esperta di Fiber Art Renata Pompas, Andrea Bruciati storico dell’arte con cui Le Arti Tessili collabora da molti anni e attuale direttore di Villa Adriana e Villa d’Este di Tivoli, Beatrijs Sterk esperta di Fiber Art Internazionale ex Presidente dell’ETN Europeean Textile Network, Keiko Kawashima direttrice della galleria GalleryGallery di Kyoto (Giappone), Justin Thompson artista di fama internazionale e docente presso la SRISA Santa Reparata Shool of Art di Firenze, Vanna Romualdi, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, Annamaria Poggioli, Barbara Girardi, Lucia Vedovi e Ilaria Bomben, figure fondamentali nell’organizzazione dell’evento e altri importanti personalità che hanno collaborato e collaborano alla realizzazione del Concorso Premio Valcellina.

Il secondo invece, il catalogo della 11 ^ edizione del Premio, contiene foto e schede di tutti i 23 finalisti e la sezione della mostra collaterale Weave_Tessere il sociale.

Alcune opere, una quindicina tra quelle che hanno passato le selezioni, per gentile concessione degli artisti, saranno visibili fino al 19 settembre 2021 al Museo dell’arte Fabbrile e delle Coltellerie di Maniago PN.

Tra queste il primo premio Inexpressible di Katrina Leitena (1994, Riga, Lettonia), il quarto premio Le mal du Pays di Nikola Filipović (1994, Herceg Novi, Montenegro) e il quinto premio INTIMO – Intimo di Jiying Liu, Xu Yingbo, Peng Shaohua (1995, Chengdu, Cina – 1996, Jiangsu, Cina – 1994, Si Chuan, Cina), Soundweave di Selene Torlino, Marco Taurino, Alessandro Rubei (1994, Napoli, Italia – 1995, L’Aquila, Italia – 1995, L’Aquila, Italia), aggiudicatosi il sesto premio, Human blood di Ayako Matsumura (1987, Kyoto, Giappone), Paesaggio Sociale // Paesaggio Sonoro di Giulia Iacolutti (1985, Cattolica FO, Italia), Pieces of Jade di Jialing Lee (1990, Tainan, Taiwan), Sincretismo di Alma Villa Hernandez (1984, Hidalgo, Messico ), Drop di Anezka Kružíková (1993, Praga, Repubblica Ceca), Mappa Mundi di Livia Ugolini (1989, Bologna, Italia), The organic life, weaving di Eusun An (1984, Seul, Corea del Sud), Winter in Worpswede mit Otto Modersohn di Carlotta Mansi (1994, Erba CO, Italia), Rock (No.3) di Magdalena Kleszyńska (1985, Szczecinek, Polonia), Soglia di Arianna Bassetto (1995, Padova, Italia) e Trame di Rossella Ferrero (1995, Moncalieri TO, Italia).

Sono previste delle visite guidate all’esposizione delle opere finaliste presso il Museo dell’Arte Fabbrile e alla mostra collaterale Weave_Tessere il sociale allestita presso la galleria della sede sociale in via Carso 4 di Maniago nei giorni di venerdì 9 luglio, sabato 21 agosto, e domenica 19 settembre. Le visite saranno condotte dalla storica dell’arte Eva Comuzzi. Per info consultare i siti web www.leartitessili.it e www.premiovalcellina.it. Per prenotare le visite contattare l’Ufficio Turistico di Maniago tel 0427 709063 e-mail museocoltellerie@maniago.it.

Ecco l’orario di apertura del Museo: da Lunedì a Domenica 10.00-13.00 / 14.30-17.30, Martedì e Mercoledì 10.00-13.00. Prezzi: intero € 6,00, ridotto € 3,00.

Questa undicesime edizione è stata realizzata con il contributo di Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Maniago e Fondazione Friuli, con il sostegno di Ecomuseo Lis Aganis, BCC Friulovest Banca, Savio Macchine Tessili di Pordenone e l’Associazione Il Capitello di Pordenone. L’evento gode del sostegno e partenariato di numerose istituzioni tra cui l’ETN European Textile Network.


Maniago, 26th June 2021

PRESS RELEASE

THE WINNERS OF VALCELLINA AWARD 11th EDITION ARE ANNOUNCED:

FIRST PRIZE TO THE YOUNG LATVIAN KATRINA LEITENA

WITH THE WORK INEXPRESSIBLE

PRESENTATION OF THE EVENT EXTENSIVE CATALOGUE

AND OF THE BOOK FIBER ART 20 YEARS OF VALCELLINA AWARD

AWARD CERIMONY, FINALIST WORKS AND COLLATERAL EXHIBITION

AVAILABLE ON YOUTUBE

 

GUIDED TOURS OF THE FINALIST WORKS ON DISPLAY AT

THE ARTE FABBRILE MUSEUM IN MANIAGO

AND OF THE COLLATERAL EXHIBITION WEHAVE_THE SOCIAL

AT ARTI TESSILI HEDQUARTERS

ARE PLANNED DURING THE SUMMER

The winners of the 11th edition of the Valcellina Award, organized and promoted by the Association Le Arti Tessili APS in Maniago, based on the theme We(h)ave, word game between the verb weave and “we have”, were officially announced today in a press conference at the former Ex-Tipografia Savio, in Pordenone and the event was streamed online.

The young participating artists were invited to create a work interpreting the present, dialoguing with historical memory to seek innovative visions and, through their own artistic research, to intuit innovative visions to design and offer a cultural and social transformation.

The winning works were presented by the President and responsible for theValcellina Awards Annamaria Poggioli, Lucia Vedovi vice President and in charge of the set-up, Barbara Girardi coordinator of the Competition together with Ilaria Bomben and Anna Teresa Bruni of the Board of Le Arti Tessili APS.

The Award ceremony -premiered online on social media today at 2p.m.- is available online on the Youtube, Facebook and Instagram channels of the Association. The video contains the Award ceremony, an overview of the 23 finalist works displayed in the frame of the Museum dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie of Maniago, PN, and the works of the collateral section Wehave_the social exhibited at the gallery of Le Arti Tessili APS head office, in Maniago.

The Award was contested by 23 finalists selected among 59 young creatives from 18 different countries, as evidence of the wide participation in the Valcellina Award by fiber artists from around the world.

The Latvian Katrina Leitena, born in 1995, won the first prize of this edition with the work “Inexpressible”. The prize includes free attendance to a course at the Academy of Fine Arts in Bologna with a scholarship worth 3,000 euros. The work is a triptych in which the embroidery in black and white, faithfully and in an absolutely realistic way, represents photographically hands and bodies touching each other.

«In Leitena’s work – the jury, composed this year by art historian Eva Comuzzi, the artist Anna Galtarossa, Renata Pompas, journalist, essayist and expert in Fiber Art, Massimo Premuda, curator of many exhibitions between Trieste and Muggia, and Thessy Schoenholzer Nichols, textile artist, textile and Swiss costume historian, declared- refinement of manual execution and originality of the composition stand out. The embroidery is performed with skill and delicacy in tonal passages from white to black that vivify the texture of the epidermis».

The second prize goes to the work Deux Mille-fleurs / Two Thousand Flowers that draws inspiration from the backgrounds of carpets and tapestries of Medieval and Renaissance eras, where the human intervention has been replaced with digital algorithms able to generate infinite variables of symmetrical floral elements returning a new unrealistic vision proposed by the Danish artist Søren Krag Nielsen (1987). The author of the tapestry, which is 6 meters by 1.6 coloured by 2000 flowers, was awarded a prize that includes the free attendance to a course at the Fondazione Arte della Seta Lisio in Florence, worth 2,000 euro.

The author of the powerful work and social and environmental denunciation The river my heart seeks by Yu Jung Wu (1992) is from Tawain and won the third prize. The work was made with fabrics tied according to the shibori technique and then immersed in the polluted waters of eight rivers of the city where the author lives. The artist, using a traditional dyeing technique, highlights the devastating aspects of pollution produced by our civilization.The creation is surprising for its ability to represent the disturbing toxic contamination of the planet through a poetic realization. Awarded with the free attendance to a course at the Academy of High Fashion and Costume Koefia in Rome with a scholarship of 1,500 euro.

Among the other prizes awarded, there is also the free attendance of a course at SRISA Santa Reparata International School of Art in Florence, with a scholarship of 1,000.00 euro awarded to the artist Nikola Filipović (1994, Montenegro) author of the work Le mal du Pays. Instead, the 5th prize, which includes the residency of artist Rad’Art Project at Associazione Arteco’, Mercato Saraceno, FC, with a scholarship of 1,000.00 euro, was awaerded to the artists Jiying Liu (1995, China), Xu Yingbo (1996, China) and Peng Shaohua (1994, China) authors of the work INTIMO-Intimo, a collective work in which the three artists represent a flag created by sewing together female underpants dyed with natural colours to form a crossbred textile mosaic. While the Italian artists Selene Torlino (1994), Marco Taurino (1995) and Alessandro Rubei (1995), authors of the work Soundweave, characterized by the contamination between electronic programming and the historical aspects of ancient textile activities were awarded with the free attendance of a course at the Textiles Zentrum in Haslach (Austria) with a scholarship of 1,000.00 euro. Finally, the Calimala Prize, which consists of a gift card valued at 250.00 euro, to be spent on the DHG online shop was assigned to the author of the work Signs of Resistance by the artist Reyhaneh Alikhani (1985, Iran).

During the morning two volumes were also presented: Fiber Art: 20 years of the Valcellina Award and the catalogue of the 11th edition of the Award.

The publication Fiber Art: 20 years of Valcellina Award, its a book of 360 pages that explores the 20 years of the Competition through interventions by distinguished speakers such as Gina Morandini fiber artist and creator of the Valcellina Award, recently passed away, the expert journalist of Fiber Art Renata Pompas, Andrea Bruciati art historian and current director of Villa Adriana and Villa d’Este in Tivoli, with whom Le Arti Tessili has worked for many years, Beatrijs Sterk, International Fiber Art Expert, former President of the ETN Europeean Textile Network, Keiko Kawashima, Director of the Gallery Gallerygallery in Kyoto (Japan), Justin Thompson, internationally renowned artist and lecturer at the SRISA Santa Reparata Shool of Art in Florence, Vanna Romualdi, professor at the Academy of Fine Arts in Bologna, Annamaria Poggioli, Barbara Girardi, Lucia Vedovi and Ilaria Bomben, key figures in the organization of the event and other important personalities who have collaborated in the realization of the Valcellina Award Competition along the years.
The second volume instead, is the catalogue of the 11th edition of the Award, and contains photos and cards of all 23 finalists and the works of the collateral collateral section Wehave_the social.

Some works, about fifteen among those selected, courtesy of the artists, will be visible until 19th September 2021 at the Museo dell’arte Fabbrile e delle Coltellerie in Maniago, PN.

Among these, the first prize Inexpressible by Katrina Leitena (1994, Riga, Latvia), the fourth prize Le mal du Pays by Nikola Filipović (1994, Herceg Novi, Montenegro) and the fifth prize INTIMO – Intimo by Jiying Liu, Xu Yingbo, Peng Shaohua (1995, Chengdu, China – 1996, Jiangsu, China – 1994, Si Chuan, China), Soundweave by Selene Torlino, Marco Taurino, Alessandro Rubei (1994, Naples, Italy – 1995, L’Aquila, Italy – 1995, L’Aquila, Italy), awarded the sixth prize, Human blood by Ayako Matsumura (1987, Kyoto, Japan), Social Landscape // Sound Landscape by Giulia Iacolutti (1985, Cattolica FO, Italy), Pieces of Jade by Jialing Lee (1990, Tainan, Taiwan), Syncretism by Alma Villa Hernandez (1984, Hidalgo, Mexico ), Drop by Anezka Kružíková (1993, Prague, Czech Republic), Mappa Mundi by Livia Ugolini (1989, Bologna, Italy), The organic life, weaving by Eusun An (1984, Seoul, South Korea), Winter in Worpswede mit Otto Modersohn by Carlotta Mansi (1994, Erba CO, Italy), Rock (No.3) by Magdalena Kleszyńska (1985, Szczecinek, Poland), Soglia by Arianna Bassetto (1995, Padua, Italy) and Trame by Rossella Ferrero (1995, Moncalieri TO, Italy).

Guided tours to the exhibition of the finalist works at the Museum dell’Arte Fabbrile and the collateral exhibition Weave_Tessere il sociale set up at the gallery of the headquarters in Via Carso 4 in Maniago will be led by art historian Eva Comuzzi on Friday 9th July, Saturday, 21st August, and Sunday, 19th September.

More info on the web page www.leartitessili.it and www.premiovalcellina.it. For reservations contact Maniago Tourist Office tel 0427 709063, e-mail museocoltellerie@maniago.it.
Museum opening hours: from Monday to Sunday 10.00-13.00 / 14.30-17.30, Tuesday and Wednesday 10.00-13.00. Prices: full price € 6,00, reduced € 3,00.

This eleventh edition has been realized with the contribution of Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Maniago and Fondazione Friuli, with the support of Ecomuseo Lis Aganis, BCC Friulovest Banca, Savio Macchine Tessili, Pordenone and Associazione Il Capitello, Pordenone. The event relies on the support and partnership of several institutions including the ETN European Textile Network.

 

Info:

www.premiovalcellina.it,

valcellinaaward@leartitessili.it

FB@valcellinaward

 

  • Permalink Gallery

    SABATO 26 GIUGNO ALLE ORE 14:00 VA IN ONDA L’INAUGURAZIONE DEL PREMIO VALCELLINA 11^ EDIZIONE

SABATO 26 GIUGNO ALLE ORE 14:00 VA IN ONDA L’INAUGURAZIONE DEL PREMIO VALCELLINA 11^ EDIZIONE

Maniago, 21 giugno 2021

COMUNICATO STAMPA

SABATO 26 GIUGNO

ALLE ORE 11:00 ALL’EX TIPOGRAFIA SAVIO DI PORDENONE

PRESENTAZIONE DEI VINCITORI DELL’11^ EDIZIONE DEL PREMIO VALCELLINA

DEL CATALOGO DI QUESTA EDIZIONE

E DEL VOLUME “FIBER ART 20 ANNI DI PREMIO VALCELLINA”

ALLE ORE 14:00 SUL CANALE YOUTUBE E PAGINA FACEBOOK @VALCELLINAWARD

IN STREAMING LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE,

LA PRESENTAZIONE DELLE OPERE FINALISTE E

DELLA MOSTRA COLLATERALE “WEAVE_TESSERE IL SOCIALE”

Dopo la conferenza stampa di sabato 26 giugno delle ore 11:00 all’Ex Tipografia Savio (via Torricella 2), a Pordenone, dove saranno annunciati i vincitori del PREMIO VALCELLINA Concorso Internazionale di Arte Tessile / Fiber Art Contemporanea 11^ edizione – organizzato dall’Associazione Le Arti Tessili APS – e dove sarà possibile anche vedere l’opera vincitrice, seguire la presentazione del catalogo dell’evento e del volume “Fiber Art, 20 anni di Premio Vacellina” -un importante volume che racconta i 20 anni del Concorso attraverso immagini e interventi di illustri relatori – è previsto alle 14:00 in streaming sul canale Youtube @LeArtiTessili, la cerimonia di premiazione, la visione delle opere finaliste esposte al Museo dell’Arte Fabbrile e quelle della mostra collaterale “Weave_Tessere il sociale” allestita presso la galleria della sede sociale di Maniago in via Carso 4.

Aver intessuto la storia del Premio Valcellina -spiega la presidente de Le Arti Tessili e responsabile del progetto Premio Valcellina Annamaria Poggioli- attraverso le pagine di un libro, ha significato per noi recuperare la memoria di vent’anni di progetti e contatti sul territorio regionale, nazionale e internazionale all’insegna della Fiber Art. Il volume che presenteremo sabato mattina “Fiber Art, 20 anni di Premio Valcellina”, raccoglie il lavoro della nostra Associazione dettagliando le 10 edizioni del Premio con testimonianze ed immagini che ci hanno fatto conoscere il genio interpretativo di artisti da tutto il mondo in omaggio ad un’arte nella cui valenza culturale crediamo convintamente, sia sotto il profilo della realizzazione dei tanti, straordinari manufatti, sia in virtù delle diverse connessioni a cui tale arte ci espone e delle quali il FILO è simbolo. Inoltre, onoreremo anche l’11^ edizione del Valcellina Award, che a causa della crisi pandemica offriremo al grande pubblico che ci segue in versione streaming. Il catalogo che abbiamo realizzato raccoglie le opere pervenute da artisti di ben 18 paesi e con video, che troverete online, abbiamo inteso premiare i vincitori dando continuità a questo Premio prestigioso conosciuto ormai in tutto il mondo”.


Maniago, 21st June 2021                                                                                                                                                                                                                                   

PRESS RELEASE

SATURDAY 26th JUNE  11 a.m. AT EX SAVIO TYPOGRAPHY

PRESENTATION OF THE WINNERS OF THE THE VALCELLINA AWARD 11th EDITION,

OF THIS EDITION CATALOGUE

AND OF THE VOLUME “FIBER ART 20 YEARS OF VALCELLINA AWARD”

2 p.m. STREAMING ON YOUTUBE CHANNEL AND FACEBOOK PAGE @VALCELLINAWARD:

AWARDS CEREMONY,

PRESENTATION OF FINALIST WORKS

AND OF THE COLLATERAL EXHIBITION “WEAVE_TESSERE IL SOCIALE”

After the press conference, on Saturday 26th June, at 11 am at the Ex Savio Typography (via Torricella 2), Pordenone, the winners of the 11th edition of the VALCELLINA AWARD International Textile Art Competition/ Contemporary Fiber Art – organized by the Association Le Arti Tessili APS – will be announced. It will also be possible to see the winning work, follow the presentation of the catalogue of the event and of the volume “Fiber Art, 20 years of Vacellina Award” – an important volume that narrates the 20 years of the Competition through images and speeches by distinguished speakers. At 2 p.m. streaming on our Youtube channel @Leartitessili: the award ceremony, the finalist works exhibited at the Museo dell’Arte Fabbrile and those of the collateral exhibition “Weave_tessere il Sociale“, held at the gallery of the headquarters in Maniago, in via Carso 4.

“Having woven the history of the Valcellina Award through the pages of a book- explains Annamaria Poggioli, President of Le Arti Tessili and project manager of the Valcellina Award- has meant to us to recover the memory of twenty years of projects and contacts in the regional, national and international field of Fiber Art . The volume that we will present on Saturday morning “Fiber Art, 20 years of Valcellina Award“, collects the work of our Association detailing the 10 editions of the Prize with testimonies and images that allowed us to meet the interpretive genius of artists from all over the world in homage to an art in which cultural value we firmly believe, both in terms of the realization of the many, extraordinary artifacts, and by virtue of the different connections to which this art exposes us and of which YARN is a symbol. Moreover, we will also honour the Valcellina Award 11th edition that, due to the pandemic crisis, we will stream online for the general public that follows us. The catalogue that we have created collects the works received from artists from 18 countries. We also wanted to reward the winners with videos, available online, in order to give continuity to this prestigious award known worldwide”.


Info:

www.premiovalcellina.it,

valcellinaaward@leartitessili.it

FB@valcellinaward

Ufficio stampa / Press Office

Daniela Sartogo

T. 3428551242

  • Permalink Gallery

    SABATO 8 MAGGIO SI DECIDONO I VINCITORI DELL’UNDICESIMA EDIZIONE / SATURDAY 8TH MAY: ANNOUNCEMENT OF THE WINNERS

SABATO 8 MAGGIO SI DECIDONO I VINCITORI DELL’UNDICESIMA EDIZIONE / SATURDAY 8TH MAY: ANNOUNCEMENT OF THE WINNERS

Maniago, 5 maggio 2021

COMUNICATO STAMPA

PREMIO VALCELLINA, CONCORSO INTERNAZIONALE DI ARTE TESSILE CONTEMPORANEA: ECCO I FINALISTI

SABATO 8 MAGGIO SI DECIDONO I VINCITORI DELL’UNDICESIMA EDIZIONE

IL TEMA “WE(H)AVE”: UNA SFIDA PER I GIOVANI ARTISTI A FARSI INTERPRETI DEL PRESENTE, SENZA DIMENTICARE IL PASSATO, PER OFFRIRE VISIONI INNOVATIVE

59 I GIOVANI ARTISTI CHE HANNO ADERITO, 18 I PAESI COINVOLTI, NONOSTANTE LE DIFFICOLTÀ IMPOSTE DALLA SITUAZIONE PANDEMICA

CONFERENZA STAMPA PER PRESENTARE I VINCITORI IL 19 GIUGNO ALL’EX TIPOGRAFIA SAVIO DI PORDENONE

PREMIAZIONI ED ESPOSIZIONE OPERE IN STREAMING SUI CANALI SOCIAL DELL’ASSOCIAZIONE IL 26 GIUGNO

IN PALIO UN PRIMO PREMIO DI 3.000 EURO E NUMEROSI ALTRI RICONOSCIMENTI PER UN AMMONTARE DI 9.500 EURO

Dedicato al tema “WE(H)AVE”, allintreccio tra arte, cultura e tradizioni, il ”Premio Valcellina”, Concorso Internazionale di Arte Tessile Contemporanea, organizzato e promosso dall’Associazione Le Arti Tessili APS di Maniago (PN), è giunto all’undicesima edizione registrando anche questanno, nonostante la situazione pandemica, unampia adesione da parte di artisti di “fiber art” di tutto il mondo: 59 giovani creativi provenienti da 18 Paesi.

Attraverso il tema scelto, We(h)aveun gioco di parole tra il verbo “to weave” – “tessere” e l’espressione “we have” – “abbiamo”, i giovani artisti sono stati invitati a realizzare un’opera che interpreti il presente, dialogando con la memoria storica per cercare visioni innovative e, attraverso la propria ricerca artistica, intuire visioni innovative per progettare ed offrire una trasformazione culturale e sociale. La prima giuria, composta da nomi prestigiosi quali Eva Comuzzi, storica dell’arte, Renata Pompas, giornalista, saggista, esperta in Fiber Art milanese e Lydia Predominato, fiber artista e curatrice, dopo un’attenta valutazione del materiale pervenuto e in conformità con il regolamento del Concorso, ha selezionato le 23 migliori opere che concorreranno all’assegnazione dei premi in palio.

A passare la prima selezione opere da Tawain come “Pieces of Jade” di Chia-ling Li (in arte Jialing Lee) in cui l’antica tecnica manuale di creare ventagli si mescola con strumenti digitali, ma anche tecniche innovative come l’opera di crypto arte Soundweave interamente digitale del collettivo di italiani formato da Selene Torlino, Marco Taurino e Alessandro Rubei o ibride come “Intimo ” dalla Cina di Jiying Liu, Xu Yingbo e Peng Shaohua (Cina) in cui l’opera è integrata da una videoproiezione. Non mancano lavori più tradizionali come l’opera tessile “Sincretismo” della messicana Alma Villa Hernandez e di ricamo a mano come “Inexpressible” delle lettone Katrina Leitena.

Molta attenzione all’ecologia, alla natura, al recupero di materiali di scarto e di antiche tecniche manifatturiere come in “Drop” dell’artista ceca Anezka Kruzikova realizzato con telaio autoprodotto e il giardino tessile realizzato sempre con materiale di scarto dell’italo iraniana Elham Mossllemi Aghili “Ontologia selvaggia”.

Da segnalare anche il suggestivo “Gioco di infanzia” dell’artista cinese Kun Zhao sulle relazioni invisibili e l’interessantissimo “Paesaggio sociale//Paesaggio Sonoro” dell’udinese Giulia Iacolutti, un’opera darte relazionale, realizzata in otto giorni durante la 25^ edizione della Stazione di Topolò, che ha visto coinvolti nel ricamo collettivo abitanti, passanti e ospiti del festival che hanno ricamato, basandosi sulle mappe catastali e sullanalisi genealogica dal 1500 a oggi, lo schema urbanistico del paese, oggi in via di spopolamento.

L’attribuzione dei premi spetterà sabato 8 maggio a una seconda giuria, composta da 5 esperti del settore: Eva Comuzzi, storica dell’arte, Renata Pompas, giornalista, saggista ed esperta in Fiber Art, Anna Galtarossa, artista che lavora tra San Pietro In Cariano (VR) e New York, Massimo Premuda, Presidente della Casa dell’Arte TS, Vicepresidente Curatorio presso Museo Revoltella TS, Curatore presso Museo d’Arte Moderna “Ugo Carà” Muggia e curatore di DoubleRoom e la textile artist, storica del tessile e costume Thessy Schoenholzer Nichols.

La giuria valuterà le opere pervenute e assegnerà i riconoscimenti: borse di studio in denaro, per un montepremi totale di 9.500,00 e la possibilità di frequentare gratuitamente un periodo di studio presso le Accademie ed Istituzioni partner, nazionali ed internazionali.

La conferenza stampa di presentazione delle opere selezionate e dei vincitori si terrà all’Ex Tipografia Savio di Pordenone in via Torricella, 2 venerdì 19 giugno alle ore 10:30 e nell’occasione sarà presentata la pubblicazione “Fiber Art: 20 anni del Premio Valcellina”. Il testo, con immagini e testi, racconta nelle sue 360 pagine, i 20 anni del Concorso attraverso interventi di illustri relatori come Gina Morandini fiber artista e ideatrice del Premio Valcellina, recentemente scomparsa, la giornalista esperta di Fiber Art Renata Pompas,Andrea Bruciati storico dell’arte con cui Le Arti Tessili collabora da molti anni e attuale direttore di Villa Adriana e Villa d’Este di Tivoli, Beatrijs Sterk esperta di Fiber Art Internazionale ex Presidente dell’ETN Europeean Textile Network, Keiko Kawashima direttrice della galleria GalleryGallery di Kyoto (Giappone), Justin Thompson artista di fama internazionale e docente presso la SRISA Santa Reparata Shool of Art di Firenze, Vanna Romualdi, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, Annamaria Poggioli, Barbara Girardi, Lucia Vedovi e Ilaria Bomben,  figure fondamentali nell’organizzazione dell’evento e altri importanti personalità che hanno collaborato e collaborano alla realizzazione del Concorso Premio Valcellina..

«Nonostante le difficoltà del periodo intervenute a scombinare lo svolgimento della manifestazione – racconta Annamaria Poggioli, presidente dell’Associazione Le Arti Tessili e responsabile del progetto Premio Valcellina- ci siamo messe in discussione focalizzando il nostro impegno nell’onorare il Concorso con modalità nuove. Le opere finaliste saranno protagoniste di un evento streaming nel corso del quale il nostro consueto cerimoniale sarà rispettato. Intercettare la contemporaneità in questo particolare frammento storico, significa anche questo! >>

Il 26 giugno, durante un evento in streaming, sarà possibile visionare le opere allestite al Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie, di questa undicesime edizione realizzata con il contributo di Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Maniago e Fondazione Friuli, con il sostegno di Ecomuseo Lis Aganis, BCC Friulovest Banca, Maniago Savio Macchine Tessili di Pordenone e l’Assoaciazione Il Capitello di Pordenone. L’evento gode del sostegno e partenariato di numerose istituzioni tra cui l’ ETN European Textile Network.

Il Premio Valcellina, aperto ai giovani under 35 di tutto il mondo, oltre a essere uno straordinario trampolino di lancio internazionale, è una delle più importanti manifestazioni italiane dedicate alla fiber art, particolare forma di arte contemporanea dalle origini antichissime che si esprime mediante le diverse tecniche dellintreccio, luso di fibre di vari materiali, lutilizzo di effetti ottenuti con tecniche patchwork, con il ready-madee con quanto simbolicamente può essere riferito al fare tessile. Negli anni ha inoltre acquisito un posto di assoluto rilievo nel panorama artistico internazionale, oltre ad essere diventato veicolo di promozione per il territorio. Il Premio Valcellina costituisce la punta di diamante delle iniziative dellAssociazione Le Arti Tessili, che lo organizza per promuovere la conoscenza e linteresse per larte tessile contemporanea e incoraggiare i nuovi talenti.

Per info:

Opere ed artisti selezionati:

Inexpressible – Katrina Leitena – Lettonia

Deux Mille-fleurs/Two Thousand Flowers – Søren Krag Nielsen – Danimarca

Red Carpet – Lisa Martignoni – Italia

Human blood – Ayako Matsumura – Giappone

The River My Heart Seeks – Yu Jung Wu – Taiwan

Ontologia selvaggia – Elham Mossllemi Aghili – Iran

Segni di resistenza – Reyhaneh Alikhani – Iran

Deep Inside and Far Beyond – Khrystsina Vysotskaya – Bielorussia

Pieces of Jade – Jialing Lee – Taiwan

Il giocco dellinfanzia – Kun Zhao / Sun Peigen Cina

INTIMO-intimo – Jiying Liu / Xu Yingbo / Peng Shaohua – Cina

Trame – Rossella Ferrero – Italia

Mappa-Mundi – Livia Ugolini – Italia

La bolla eterna – Haoyu Song – Cina

The Organic life, Weaving – Eunsun An – Corea del Sud

Paesaggio sociale // Paesaggio Sonoro – Giulia Iacolutti – Italia

Le mal du pays – Nikola Filipović – Montenegro

Winter in Worpswede mit Otto Modersohn – Carlotta Mansi – Italia

Soundweave – Selene Torlino / Marco Taurino / Alessandro Rubei – Italia

Sincretismo – Alma Villa Hernandez – Messico

Drop – Anezka Kruzikova – Repubblica Ceca

Soglia – Arianna Bassetto – Italia

Rock (No.3) – Magdalena Kleszynska – Polonia


Maniago, 5th May 2021

PRESS RELEASE

VALCELLINA AWARD INTERNATIONAL CONTEMPORARY TEXTILE FIBER ART COMPETITION: HERE ARE THE FINALISTS

SATURDAY 8TH MAY: ANNOUNCEMENT OF THE WINNERS

THE THEME “WE(H)AVE”: A CHALLENGE FOR YOUNG ARTISTS TO INTERPRET THE PRESENT, WITHOUT FORGETTING THE PAST, TO OFFER INNOVATIVE VIEWS

59 YOUNG ARTISTS WHO JOINED, 18 COUNTRIES INVOLVED,

DESPITE THE DIFFICULTIES CAUSED BY THE PANDEMIC SITUATION

PRESS CONFERENCE TO PRESENT THE WINNERS ON 19TH JUNE AT THE

FORMER SAVIO TYPOGRAPHY IN PORDENONE

STREAMING OF THE AWARDS CEREMONY AND WORKS EXHIBITION ON THE

ASSOCIATION SOCIAL CHANNELS ON 26TH JUNE

FIRST PRIZE OF 3,000 EUROS AND A NUMBER OF OTHER AWARDS,

TOTAL AMOUNT OF 9,500 EUROS

Dedicated to the theme “WE(H)AVE”, the interweaving of art, culture and traditions, the Valcellina Award, International Contemporary Textile Fiber Art Competition, organized and promoted by the Association Le arti Tessili APS of Maniago (PN), despite of the pandemic situation, it is now in its eleventh edition, registering again this year a wide participation by “fiber art” artists from all over the world: 59 young creatives from 18 countries. Through the chosen theme –We(h)ave- a play of words between the verb “to weave” and the expression “we have”, the young artists were invited to create a work that could interpret the present, in dialogue with historical memory to seek innovative visions and, through their own artistic research, intuit innovative visions to design and offer a cultural and social transformation. The first jury, composed of prestigious names such as Eva Comuzzi, art historian, Renata Pompas, journalist, essayist, expert in Fiber Art and Lydia Predominato, fiber artist and curator, after a careful evaluation of the material received and in accordance with the rules of the Competition, has selected the 23 best works that will compete for prizes at stake.

The works that passed the first selection are from Tawain as Pieces of Jade by Chia-ling Li (aka Jialing Lee) in which the ancient manual technique of creating fans mixes with digital tools, but also innovative techniques such as the crypto art Soundweave, an entirely digital work by the Italian collective formed by Selene Torlino, Marco Taurino and Alessandro Rubei of or hybrids as Intimo from China by Jiying Liu, Xu Yingbo and Peng Shaohua (China) in which the work is integrated by a video projection. There are more traditional works, such as the textile work Sincretismo of the Mexican Alma Villa Hernandez and hand embroidery as Inexpressible of the Latvian Katrina Leitena.

Much attention to ecology, nature, the recovery of waste materials and ancient manufacturing techniques as in Drop by the Czech artist Anezka Kruzikova made with self-made loom and the textile garden always made with waste material of the Italian-Iranian Elham Mossllemi Aghili “Ontologia selvaggia”.

It is also worth mentioning the evocative Childhood Game by the Chinese artist Kun Zhao on invisible relations and the very interesting Social Landscape//Sound Landscape by Giulia Iacolutti from Udine, a work of relational art, made in eight days during the 25th edition of the Stazione di Topolò, which involved in the collective embroidery inhabitants, passers-by and festival guests who embroidered, based on cadastral maps and genealogical analysis from 1500 to today, the urban plan of the country, today under depopulation.

A second jury will attribute the awards on Saturday 8th May and will be made up of 5 experts in the field: Eva Comuzzi, art historian, Renata Pompas, journalist, essayist and expert in Fiber Art, Anna Galtarossa, artist who works between San Pietro In Cariano (VR) and New York, Massimo Premuda, President of the House of Art (TS), Vice President Curator at the Revoltella Museum (TS), Curator at the Ugo Carà Museum of Modern Art Muggia and curator of Doubleroom and with the textile artist, textile and costume historian Thessy Schoenholzer Nichols.

The jury will evaluate the works received and will award the following prizes: scholarships in cash, for a total prize pool of € 9,500.00 and the opportunity to attend a period of study free of charge at the partner Academies and Institutions, national and international.

The press conference to present the selected works and the winners will be held at the Ex Tipografia Savio in Pordenone in via Torricella, 2 on Friday, 19th June at 10:30 a.m. and on the occasion the publication Fiber Art: 20 years of the Valcellina Prize will be presented. The text, with images and texts, tells in its 360 pages, the 20 years of the Competition through interventions of illustrious speakers as Gina Morandini fiber artist and creator of the Valcellina Award, recently passed away, Andrea Bruciati art historian with whom Le Arti Tessili has cooperated for many years and current director of Villa Adriana and Villa d’Este Tivoli, Beatrijs Sterk expert of Fiber Art International former President of the ETN Europeean Textile Network, Keiko Kawashima, director of the Gallery Gallerygallery in Kyoto (Japan), Justin Thompson, internationally renowned artist and lecturer at the SRISA Santa Reparata Shool of Art in Florence, Vanna Romualdi, professor at the Academy of Fine Arts in Bologna, Ilaria Bomben, Barbara Girardi and Lucia Vedovi fundamental figures in the organization of the event and other important personalities who have collaborated and still cooperate in the realization of the Valcellina Award Competition.

Despite the difficulties of this period that upset the development of the event – says Annamaria Poggioli, president of the Association Le Arti Tessili and responsible for the project Valcellina Award– we questioned our commitment to honor the Competition in new ways.The finalist works will be the protagonists of a streaming event during which our usual ceremonial will be respected.

Embracing contemporaneity in this particular historical fragment also means this!”

In June 26th, during a streaming event, it will be possible to view the works set up of this eleventh edition at the Arte Fabbrile e Coltellerie Museum, realized with the contribution of Friuli Venezia Giulia Region, Municipality of Maniago and Friuli Foundation, with the support of Ecomuseo Lis Aganis, BCC Friulovest Banca, Maniago, Savio Macchine Tessili, Pordenone and the Association Il Capitello, Pordenone. The event benefits the support and partnership of several institutions including the ETN European Textile Network.

The Valcellina Award, open to young people under 35 from all over the world, as well as being an extraordinary international springboard, is one of the most important Italian events dedicated to fiber art, a particular form of contemporary art with ancient origins that is expressed through the different techniques of weaving, the use of fibers of various materials, the use of effects obtained with “patchwork” techniques, with the “ready-made” and with what symbolically can be referred to “making textiles”. Over the years it has also acquired a place of absolute importance in the international art scene, as well as becoming a vehicle of promotion for the territory. The Valcellina Award is the spearhead of the initiatives of Le Arti Tessili Association, which organizes it to promote knowledge and interest in contemporary textile art and encourage new talents.

Info: 

Selected works and artists:

Inexpressible – Katrina Leitena – Latvia

Deux Mille-fleurs/Two Thousand Flowers – Søren Krag Nielsen – Denmark

Red Carpet – Lisa Martignoni – Italy

Human blood – Ayako Matsumura – Japan

The River My Heart Seeks – Yu Jung Wu – Taiwan

Ontologia selvaggia – Elham Mossllemi Aghili – Iran

Segni di resistenza – Reyhaneh Alikhani – Iran

Deep Inside and Far Beyond – Khrystsina Vysotskaya – Belarus

Pieces of Jade – Jialing Lee – Taiwan

Il giocco dellinfanzia – Kun Zhao China

INTIMO-intimo – Jiying Liu / Xu Yingbo / Peng Shaohua – China

Trame – Rossella Ferrero – Italy

Mappa-Mundi – Livia Ugolini – Italy

La bolla eterna – Haoyu Song – China

The Organic life, Weaving – Eunsun An – South Korea

Paesaggio sociale // Paesaggio Sonoro – Giulia Iacolutti – Italy

Le mal du pays – Nikola Filipović – Montenegro

Winter in Worpswede mit Otto Modersohn – Carlotta Mansi – Italy

Soundweave – Selene Torlino / Marco Taurino / Alessandro Rubei – Italy

Sincretismo – Alma Villa Hernandez – Mexico

Drop – Anezka Kruzikova – Czec Repubblic

Soglia – Arianna Bassetto – Italy

Rock (No.3) – Magdalena Kleszynska – Poland

Convocazione Assemblea Annuale Ordinaria

LETTERA DI CONVOCAZIONE

Maniago, 19 aprile 2021

A tutti i soci, loro sedi

Oggetto: Convocazione Assemblea Annuale Ordinaria 2021

Gentili soci,

Vi invitiamo a partecipare all’Assemblea Annuale Ordinaria 2021 de Le Arti Tessili APS fissata per il giorno lunedì 29 marzo alle ore 17:00 in prima convocazione e alle ore 18:00 in seconda convocazione, per discutere il seguente ordine del giorno:

  1. Relazione delle attività anno 2020

  2. Bilancio consuntivo dell’anno 2020

  3. Programma attività anno 2021

  4. Bilancio di previsione per l’anno 2021

  5. Elezione del Consiglio Direttivo/Organo di Amministrazione per il prossimo triennio 2021/2023

  6. Ulteriori adeguamenti dello statuto secondo il Codice del Terzo Settore (D.Lgs 117/2017) ai sensi della circolare ministeriale n. 20 del 27 dicembre 2018
  7. Varie ed eventuali

Vi preghiamo vivamente di essere presenti e Vi ricordiamo che potete estendere l’invito a partecipare all’assemblea anche a non soci che possano essere interessati alle iniziative dell’Associazione.

Per coloro che desiderano proporre la propria candidatura per il Consiglio Direttivo/Organo di Amministrazione, chiediamo di farlo con anticipo scrivendo via email a segreteria@leartitessili.it

L’Assemblea si svolgerà in modalità on-line, il link per accedere alla piattaforma Zoom verrà comunicato via e-mail ai soci che daranno conferma di partecipazione.

Ricordiamo che possono partecipare al voto ed essere eletti solo i soci in regola con il pagamento della quota annuale. Per chi non ha ancora rinnovato la quota pari a € 10,00, ricordiamo che è possibile farlo tramite bonifico bancario IBAN: IT48W0880564890008008900350 indicando in causale “rinnovo quota annuale (nome e cognome)”. Per i nuovi soci va compilata la scheda “domanda di ammissione” scaricabile dal nostro sito https://www.leartitessili.it/presentazione-presentation/come-associarsi-how-to-join-us/

Nel caso non possiate partecipare, Vi preghiamo di mandare la Vostra delega via e-mail segreteria@leartitessili.it affinché i lavori dell’Assemblea possano svolgersi regolarmente.

Per esigenze organizzative si consiglia la presenza alla seconda convocazione.

Cordiali saluti.

LA PRESIDENTE

Annamaria Poggioli

D E L E G A

Con la presente delego il/la …………………………………………………………… a rappresentarmi all’Assemblea Annuale Soci de Le Arti Tessili APS che si svolgerà lunedì 29 marzo alle ore 18:00 in modalità on-line.

Data ………………………………….. Firma ……………………………………………..


CANDIDATI AL NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO / ORGANO DI AMMINISTRAZIONE

Ricordiamo che ogni socio in regola con il versamento della quota annuale può presentare la propria candidatura.

Chi fosse interessato, per ragioni organizzative, chiediamo di far pervenire via e-mail a segreteria@leartitessili.it entro venerdì 27 marzo, una foto e un breve curriculum.

Annamaria Poggioli, attuale presidente dell’Associazione Le Arti Tessili da febbraio 2012.
Laureata in filosofia, ho insegna filosofia e storia presso il Liceo scientifico Evangelista Torricelli di Maniago PN, Istituto nel quale ho seguito anche diversi progetti tra cui quello teatrale e del dono del sangue, con l’obiettivo di coinvolgere gli studenti nel tessuto socio culturale della comunità in cui viviamo, rendendoli partecipi e protagonisti. Sensibile da sempre alle tematiche femminili, ho rivestito un ruolo importante all’interno della Commissione regionale per le Pari Opportunità e faccio parte della FIDAPA (federazione italiana donne arti professioni affari).
Per l’Associazione Le Arti Tessili sono responsabile del Concorso Internazionale Premio Valcellina, mi occupo dei progetti per la diffusione della cultura tessile nelle scuole secondarie e divulgo le iniziative con l’obiettivo di consolidare il ruolo dell’associazione come una tra le più importanti realtà sociali e culturali della Regione Friuli Venezia Giulia.


Lucia Vedovi, attuale vice presidente dell’Associazione Le Arti Tessili.
Laureata in Architettura presso lo IUAV di Venezia, dal 2001 mi dedico alla libera professione collaborando con studi di architettura impegnati nella progettazione edilizia e urbanistica. Dal 2001 ho intrapreso con passione la progettazione e l’allestimento di mostre storiche e d’arte contemporanea, maturando negli anni relazioni tra artisti, opera d’arte, curatori, enti privati, pubblici, grafici, illuminotecnici e luoghi espositivi.
Per l’Associazione Le Arti Tessili mi occupo dei progetti di comunicazione ed allestimento di eventi e mostre organizzati annualmente, in particolare della progettazione del Premio Valcellina.


Anna Maria Teresa Bruni, membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Le Arti Tessili e socia dal 1994. Mi sono diplomata come Maestra d’Arte alla sezione tessitura presso l’Istituto Statale d’Arte G. Sello di Udine. Sono stata fino al 2006 insegnante di Educazione Artistica presso le scuole secondarie. Ho frequentato numerosi corsi d’approfondimento sulle tecniche tessili come feltro, tintura batik, tessitura, cesteria, tintura naturale con le erbe, kumihimo e macramé sperimentando le diverse possibilità espressive e applicative. Attualmente collaboro con varie istituzioni del territorio pordenonese nell’organizzazzione e promozione di mostre, corsi, eventi attinenti soprattutto l’ambito tessile. Da alcuni anni sono docente di cesteria presso l’UTE di Sacile e di feltro, batik e cesteria presso le Scuole secondarie di Maniago e Meduno. Faccio parte del direttivo dell’associazione Le Arti Tessili, di cui sono stata anche Presidente per circa 10 anni, e coordino le attività presso la sede di Maniago.


Barbara Girardi, membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Le Arti Tessili e socia dal 2001. Diplomata come Addetta ai lavori di sartoria e Tecnico Teatrale Polivalente ho lavorato nel mondo del teatro come realizzatrice presso laboratori di scenografia, sartoria, attrezzeria, come assistente di sartoria e costumista. Ho scoperto il feltro nel 1999 e tra il 2003 e il 2009 ho fondato a Udine BIMA-Atelier di moda e design ricerca tessile e stilistica. Ho esposto e fatto sfilare i miei manufatti in numerose manifestazioni nazionali ed internazionali e ho partecipato ad alcuni prestigiosi concorsi tra cui Mittel Moda International Fashion Award-2004 e Textile 07-Art Biennial Textile di Kaunas (Lituania).

Attualmente sviluppo progetti relativi alla didattica, alla produzione su misura per privati/aziende e alla ricerca artistica, studiando con passione materiali e tecniche tessili in particolare feltro, tintura e sartoria teatrale, che sperimento nel mio atelier.

Seguo con interesse eventi nazionali ed internazionali di carattere tessile, artistico, artigianale e, per Le Arti Tessili, coordino le attività i programmi e i progetti, in particolare il Premio Valcellina Concorso Internazionale d’Arte Tessile Contemporanea.


Ilaria Bomben, attuale socia dell’Associazione Le Arti Tessili.
Sono un’arteterapeuta (Registro Professionale ArTeA num. 174/2016, legge 4/2013) e una scenografa. Promuovo percorsi di arteterapia in diversi ambiti: bambini e ragazzi, disabilità, anziani, disagio psico-fisico e sociale, area del benessere, gruppi di lavoro.
Conduco laboratori di scenografia, manualità, animazione teatrale, animazione ambientale e riciclo creativo per adulti, insegnanti ed educatori e nelle scuole di ogni ordine e grado .
Dal 2008 lavoro come educatrice presso una comunità alloggio per disabili psico-fisici adulti, dove è responsabile dell’Officina Creativa, e presso servizi educativi gestiti dalla Cooperativa Itaca Onlus.

Dopo la maturità classica, mi sono diplomata all’Accademia di Belle Arti di Venezia, specializzandomi nel 2004 in “Scenografia e architettura di scena”, con la tesi “Per una scenografia dell’invisibile: gli oggetti di scena di Marcello Chiarenza, dal Teatro di piazza al Circo-Teatro”.
Come scenografa e costumista, ho collaborato con la compagnia di danza contemporanea Arearea (UD), il CSS Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, la compagnia Teatro La Coque (PN), l’Ass. Culturale Malte (AN), l’Ass. Teatro Maniago, l’Ass. Don Chisciotte (PN), l’Ass. Laboratorio degli Archetipi (LO), lavorando, tra gli altri, con Carla Manzon, Piero Lenardon, Eugenio Allegri, Sonia Antinori, Gigi Dall’Aglio.

Mi sono diplomata nel 2013 in Arteterapia presso la Scuola di Specializzazione ArTeA, con cui collaboro come formatrice (www.arteterapia.it).
Dal 2017 collaboro con l’associazione  Le Arti Tessili, in cui ho trovato affinità al mio percorso professionale, sia dal punto di vista dell’arteterapia, sia della scenografia: per chi come me lavora nel sociale, attraverso l’arteterapia e il fare creativo, le arti tessili rappresentano un repertorio fitto e multiforme, dalle tecniche più ancestrali agli esempi più audaci della fiber art contemporanea.


Carmen Romeo, esperta in didattica delle discipline artistiche, artista e ricercatrice. Dal 1976 si occupa di ricerca nell’ambito del tessile tradizionale friulano, ha tenuto corsi per adulti e conferenze, pubblicato diversi saggi in Italia e all’estero, curato e coordinato progetti, mostre d’arte ed eventi, partecipato a mostre a livello nazionale ed internazionale.

Collabora con la rivista online e cartaceo Arte Morbida (https://www.artemorbida.com).

Membro del CIETA, Centre International d’Etude des Textiles Anciens, Lione, Francia e dell’Associazione Internazionale ETN (European Textile Network) e dell’Associazione Le Arti Tessili di Maniago (PN).

Dal 1974 al 2011 ha insegnato nella Scuola Primaria e Secondaria Statale Italiana (Medie e Superiori) le seguenti discipline: Disegno e Storia dell’Arte, Educazione Artistica, Arte del Tessuto, Laboratorio di Tessitura, Tappeto ed Arazzo e Progettazione/Design della Moda e del Costume.

Dal 2019 è Vicepresidente coordinatore dei Laboratori dell’Università delle LiberEtà del F. V. G. (Centro Internazionale per l’Educazione degli Adulti, Udine, via Napoli, 4), dove ha curato l’attivazione dei corsi TIESSI. Tradizione e Creatività-Laboratorio di Tessitura e Textile Design , Arte dell’arazzo e del Tappeto, in presenza e, dal 2020, anche online nei quali tuttora insegna.

È stata promotore presso il Museo della Vita Contadina “Cjase Cocèl” di Fagagna (Udine), del Progetto Laboratorio di Tessitura ARTE DELLA TESSITURA per la riscoperta dell’arte tessile tradizionale del Friuli, attivo dal 2013 ed ora gestito dall’Associazione “IL CAVALIR” Ecomuseo della gente di collina (Fagagna, UD).


ADEGUAMENTI DELLO STATUTO SECONDO IL CODICE DEL TERZO SETTORE

Nel corso dell’Assemblea saranno discussi i punti da integrare all’attuale Statuto, segnalati dal Servizio Politiche per il Terzo Settore con comunicazione 3601/P del 04/02/2021.

Per agevolare i lavori dell’Assemblea si chiede ai partecipanti di visionare la bozza dello Statuto scaricabile QUI

 

Omaggio a Gina Morandini

Gina Morandini, donna di talento e di visione

Persona garbata, artista di talento dallo stile inconfondibile, Gina Morandini ci ha lasciato, ma non senza consegnarci la sua grandiosa eredità: un lungo percorso attraverso la fiber art italiana e internazionale che lei, donna di visione, ha saputo intercettare con intuizione spiccata, e calare sul nostro territorio tra tante suggestioni e stimoli sempre nuovi, straordinari. Insegnante e studiosa, Morandini ha segnato la storia dell’arte tessile regionale con contributi di vario tipo tra cui la fondazione dell’Associazione “Le Arti Tessili”, nel 1987, insieme alle amiche Daniela Zanella e Laura Santarossa, sodalizio che ad oggi ho l’onore di presiedere collaborando con le socie Lucia Vedovi, Barbara Girardi, Teresa Bruni e Ilaria Bomben. La passione vitale per quest’arte dalle radici culturali così profonde, la spinse anche oltre confine, a ricercare sollecitazioni nuove in culture molto lontane, dall’Europa alle Americhe, per arrivare fino in Asia. E’ così nasce l’idea di creare un concorso internazionale d’arte tessile, ma contemporanea, in grado di coinvolgere giovani artisti da tutto il mondo per dare futuro ad un’arte tanto antica. Ed ecco il Valcellina Award, un Premio che in vent’anni è giunto alla sua undicesima edizione. Connection, uno degli ultimi temi di questo prestigioso Premio, riassume al meglio l’obiettivo di Gina Morandini: tessere una ampia trama di relazioni tra artisti, popoli e tradizioni culturali diverse, nonchè tra Enti, Scuole, Accademie e Aziende che il filo simbolicamente ha il compito di unire e di far dialogare.

Tanti dunque gli spunti culturali ed etici del vissuto umano ed artistico di Gina, così da indurci a dedicarle, insieme anche a Daniela Zanella e a Carmen Romeo, una Galleria d’arte tessile contemporanea, la “Gina Morandini Fiber Art Gallery” primo spazio museale permanente in Friuli Venezia Giulia, con sede a Maniago PN, Città delle Coltellerie, accanto ai laboratori della nostra Associazione. Il patrimonio di Gina non andrà disperso e la responsabilità di promuoverlo ed implementarlo nel suo nome costituirà per noi un’autentica motivazione.

Annamaria Poggioli, Presidente Le Arti Tessili


Un giorno, all’incirca di vent’anni fa’, presi in mano il telefono e composi un numero. Dall’altra parte alzò la cornetta Gina.

Il suo numero lo avevo trovato in una locandina de “Le Arti Tessili” che pubblicizzava la rassegna di corsi “Filò… intorno al mondo tessile” appesa sulla bacheca di una copisteria dov’erano raccolti vari annunci.

<<Buongiorno>> dissi, <<Sono Barbara Girardi, mi piace cucire, sono un’autodidatta, non so se sono all’altezza, ma la chiamo per chiedere informazioni sul corso di feltro che organizza, vorrei iscrivermi>>. Dall’altra parte Gina rispose <<Buongiorno, mi fa piacere conoscerla, sono l’insegnante, non sono necessarie particolari doti per frequentare il corso, è una tecnica molto curiosa dove le cuciture proprio non servono, le consiglio d’iscriversi>>.

Questo dialogo negli anni, io e Gina lo abbiamo ricordato molte volte ridendo: chi lo avrebbe mai detto che da questo scambio di parole al telefono sarebbe nato un sodalizio così intenso!

Anni meravigliosi in cui ci siamo adottate a vicenda e ci siamo volute tanto bene.

Abbiamo collaborato a molti progetti, viaggiato, presenziato ad eventi, organizzato e allestito mostre e siamo state presenti, supportandoci, nei momenti difficili che entrambe abbiamo vissuto con sincerità, fluidità e irreplicabile intesa.

Custodisco tutto quello che assieme siamo state come un seme raro, ricco di luce intensa.

Barbara Girardi


Erano quasi le 9 di sera quando sono giunta in Basilica (Palladiana, Vicenza) arrivando da Udine. E Lei era appollaiata come fosse una ragazzina su una alta scala a terminare l’installazione di un’opera non sua, ma che “doveva essere esposta con tutti i crismi” mi disse salutandomi e rispondendo ai miei rimproveri. Textilia, 1988

Arrivederci

Ti piaceva il miele,
ti piaceva l’ambra,
e ti mostri a noi
che veniamo a porgerti
l’ultimo terreno saluto
abbracciata dai colori
di questi elementi dorati.
     Ti piacevano il sole
     il mare
     il silenzio dei momenti profondi.
Ti piaceva stare in compagnia
con un sorriso pieno di forza e simpatia.

Ora quella mano per tanto tempo considerata inutile
ricopre quella che la sofferenza ultima ha segnato. Una storia.
Sei stata forte e generosa anche nella malattia.

Ringrazierò ogni giorno per averti conosciuta,

Daniela Zanella, co-fondatrice Le Arti Tessili


Cara, carissima Gina, sarai sempre nel profondo del mio cuore. Garbata, elegante, sempre allegra, propositiva, trascinante: hai saputo creare intorno a te una vera comunità. Ti voglio ricordare nei numerosi viaggi fatti insieme tra associazioni, mostre, università e musei in tutta Europa, arricchiti dal tuo umorismo, dalla tua amicizia, dai tuoi consigli, dalla generosità con cui mi hai sempre sollecitata e coinvolta nelle tue numerose e varie iniziative. Momenti indimenticabili che porterò sempre con me.

Renata Pompas


Credo di aver incontrato Gina la prima volta a Gemona, quando venne organizzata Texere, doveva essere il 1996. Un incontro stimolante, veramente internazionale.

Rimasi colpita dalla sua energia: era sempre disponibile a lavorare seriamente e capace di brindare con più di una flute di prosecco senza perdere la sua naturale eleganza.
Vitale, conviviale ma anche tanto lucida nella sua attività di animatrice culturale e di artista.

L’idea di valorizzare gli artisti tessili di età di meno di 30 anni (la prima edizione aveva quel limite, e io avevo 31 anni, ahimé) è stata un’intuizione splendida. Seguita poi in altri contesti ed altre iniziative.

Non la solita mostra di fine corso: un’occasione per artisti a tutti gli effetti. Un incoraggiamento ed una vetrina, una sfida e un confronto.

L’ho incontrata più volte in seguito, alle inaugurazioni del Premio o in occasione delle conferenze organizzate da ETN o da Texere. Sempre splendida, lucida, attenta.

Certo, capitava ogni due anni, ma la sua direzione, precisa, attenta, si avvertiva anche vivendo tanto lontane.

E poi… è stata una vera pioniera nella diffusione dell’arte del feltro: forse lo sanno in pochi, ma se gli studenti delle Accademie di Belle Arti hanno lavorato la lana lo dobbiamo proprio a lei.

Un abbraccio a tutti coloro che le han voluto bene, che hanno lavorato ed imparato da lei e che oggi si sentono orfani.
Siamo tutti un po’ orfani, noi del mondo Fiber.

Eva Basile, Coordinamento Tessitori


A Gina

Abbiamo scalato insieme le montagne più alte, ma è stata breve la nostra avventura.

Mi servono ancora i tuoi occhi per vedere lontano e la tua mano che mi sostiene.

Le vette delle Alpi sono illuminate dal sole ed è lì che ci incontreremo di nuovo, presto.

Ora sono meno sola, perché tu sei sempre con me.

Carmen Romeo


Quando ti ho conosciuta ho pensato alla straordinaria gioventù che avevi addosso, nonostante tu fossi, fra le amicizie che avevo intrecciato con la frequentazione di Marina Giovannelli, del gruppo Anna Achmatova e delle artiste del Dars, una di quelle che contava più anni. Avevi un’energia e una vitalità, un senso dell’ironia e una freschezza che mi facevano sentire giovane accanto a te, come se fossi tu la più giovane, tu a trascinare le altre con idee, proposte, iniziative, mai stanca, mai disarmata.
La tua creatività era ricca di competenza tecnica unita a una leggerezza raffinata che mi affascinava e mi affascina tuttora quando guardo le tue opere. C’è qualcosa che brilla nei tuoi intrecci. L’uso del metallo, le materie diverse che tu unisci, sono il miscuglio fertile da cui nascono improvvise sensazioni, visioni in trasparenza, attraversamenti di spessore.
Come nelle tue opere, nella tua persona l’eleganza si univa al brio, alla capacità di cambiare punto di vista, di guardare in altro modo. Mi colpiva la tua figura magra sempre ben vestita, il tuo portamento distinto e la tenacia volitiva con cui affrontavi mille iniziative, prendendoti cura anche del corpo perché fosse in sintonia con l’attività della mente. Pensavo guardandoti che avrei voluto invecchiare come te: coraggiosa e allegra.
La tua persona è stata un grande dono che resta vivo nelle tue creazioni.

Barbara Vuano, gruppo Anna Achmatova di Udine


Ricordo Gina con tanto affetto, una persona splendida e molto disponibile.

Ho condiviso con lei una bellissima mostra a Torino presso Palazzo Madama e molti altri interessanti progetti.

La ricorderò sempre, finché ci sarò.

Wanda Casaril


So sad to hear about Gina. I have many happy memories of her.

She was a member of Texere and invited me to speak about our association twice at Le Arti Tessili conferences.

She did an excellent job of organising the Texere conference in Italy and we met at most of the Texere conferences.

She also came with Carmen Romeo to my school and home.

I am sure that she will be sadly missed by Le Arti Tessili as she worked very hard for you.

May she rest in peace.

Patricia Christy


Ho conosciuto Gina per la premiazione “Premio la Filanda 2009” e mi ha colpito la sua “giovinezza”,

il suo modo di rapportarsi agli altri. Sono stati momenti brevi ma intensi.

La ricorderò sempre con tanto affetto.

Ivana Palomba


Rinascita
Da anni più nessuno si è occupato del giardino.
    Eppure
quest’anno – maggio, giugno – è rifiorito da solo,
è divampato tutto fino all’inferriata, -mille rose,
mille garofani, mille gerani, mille piselli odorosi –
viola, arancione, verde, rosso e giallo,
colori – colori-ali; tanto che la donna uscì
     di nuovo
a dare acqua col suo vecchio annaffiatoio –
     di nuovo bella,
serena, con una convinzione indefinibile.
     E il giardino
la nascose fino alle spalle, l’abbraccio,
     la conquistò tutta;
la sollevò tra le sue braccia. E allora, a mezzogiorno
     in punto, vedemmo
il giardino e la donna con l’annaffiatoio
     ascendere al cielo –
e mentre guardavamo in alto, alcune gocce
     dell’annaffiatoio
ci caddero dolcemente sulle guance, sul mento,
     sulle labbra.

poesia di Ghiannis Ritsos, 3 Giugno 1969, Karlòvasi-Samo

A Gina, un’amica che non potrò mai dimenticare.
Luciana Gianello 

In virtù delle trame che Lei ha saputo tessere, si è creato il nostro bel gruppo di persone amanti della tessitura.
Per questo Le saremo sempre riconoscenti per gli insegnamenti da Lei ricevuti.
Con forte affetto e immutata stima!
Grazie Prof!
Antonella Pizzolongo, Loredana Giacomini, Liviana Di Giusto, Flavia Caffi, Rosanna Colloricchio, Tiziana Infanti, Flavia Turel del gruppo Noi del’arte

 





 

Il Gazzettino, mercoledì 10 marzo 2021


Il Popolo, 21 marzo 2021

Resoconto di fine anno

Siamo giunti quasi alla fine dell’anno, un anno complesso che ha messo più o meno tutti a dura prova.

Un anno che ha attivato un nuovo modo di relazionarsi, di comunicare e di stare vicini.

Come associazione abbiamo continuato la programmazione delle attività, adeguandoci alle necessità del momento, inserendo maggiori contenuti nelle nostre pagine social per renderle fruibili a tutti.

Malgrado la distanza fisica, in moltissimi ci state seguendo, sentiamo la vostra vicinanza, la vostra curiosità e passione per le attività che proponiamo, grazie!!

 

Vi ricordiamo qui di seguito le attività in corso.

 

Continua la pubblicazione nelle pagine Facebook @ValcellinaAward, Instagram @LeArtiTessili e canale YouTube @LeArtiTessili delle video stories degli artisti finalisti al Concorso.

Un progetto che ha visto l’attiva collaborazione dei giovani fiber artisti i quali, attraverso testimonianze video e immagini, hanno presentato il loro percorso artistico e l’opera in concorso.

Per scoprire il progetto vai al video di presentazione

Con immenso piacere, nelle ultime settimane abbiamo concluso un altro prestigioso lavoro che abbiamo portato avanti collaborando in sinergia con il nostro storico partner l’azienda del pordenonese Savio Macchine Tessili. Si tratta della realizzazione del calendario aziendale 2021 che riporta meravigliosi scatti dei dettagli di 13 opere finaliste al Premio Valcellina Award scelti con perizia dal Corporate Image Department della Savio.

Se siete interessati ad avere una o più copie del calendario, vi chiediamo di scriverci via email a segreteria@leartitessili.it  in cambio di un piccolo contributo provvederemo ad inviarvelo direttamente a casa.

Per scoprire le opere e il progetto calendario vai al video
 

Infine, non perdetevi la sezione dedicata alle precedenti edizioni del Premio Valcellina Award nel nostro sito.

 

Buona visione a tutti, torneremo il prossimo anno con altri video stories e novità!

  

Nel salutarvi, cogliamo l’occasione per augurarvi serene festività,

lo staff Le Arti Tessili APS

 

Si riparte con le attività!!

E’ giunto il tempo di riaprire le porte!!

Ecco il nuovo programma Corsi  & Workshops

Sartoria DIY”con Sasha Werner di SECONDO PIANO

Workshops intensivi per adulti

Sabato 30 maggio → Da zero assoluto + mascherina in cotone

Introduzione teorica e pratica per orientarti nel fantastico mondo della sartoria fai-da-te

 

 

Sabato 13 giugno → Play!

Taglieremo e cuciremo una casacca dal taglio squadrato con maniche dolman, scollo a barchetta e chiusura con bottoni sulle spalle

 

 

 

Per info e prenotazioni (lezioni singole) contattare la docente Sasha tel. 338/8523885

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – 

Ceramica e Tessitura” con Elisabetta Trevisan

Corso base per adulti

Giovedì 4, 11 e 18 giugno – orario 17:30 – 20:30

Realizzeremo monili in ceramica con decorazioni e fori adatti alla tessitura utilizzabili come bottoni, spille, fibbie per cinture, collier e molto altro

Per info e prenotazioni contattare la docente Elisabetta tel. 347/7132221

 

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – 

Feltro Mix”con Barbara Girardi

Workshops intensivi per adulti

Domenica 14 giugno → Arazzo speculare

Svilupperemo la tecnica del feltro piano per realizzare un arazzo dai disegni speculari utilizzando pre-feltri

 

 

 

Domenica 28 giugno → Nuno feltro

Realizzeremo alcuni campioni di prova e creeremo una una sciarpina o collare su misura in calda lana merinos su base di tessuto in seta o cotone

 

 

 

Domenica 12 luglio → Collare in lana sucida

Utilizzando lana di fresca tosa, realizzeremo un collare /colletto crueltyfree!

 

 

 

Per info e prenotazioni (lezioni singole) contattare la docente Barbara tel. 333/3831884

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – 

Bio Eco Print”con Elisabetta Trevisan

Workshop intensivo

Sabato 20 giugno – orario 17:30 – 20:30

Cos’è l’ecoprinting? E’ una tecnica ecologica ed ecosostenibile che permette di ottenere impronte di foglie, fiori e radici su tessuti dai particolari effetti. E’ un vero processo alchemico che coinvolge molti elementi.

Per info e prenotazioni contattare la docente Elisabetta tel. 347/7132221

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – 

Tessitura Avanzato” con Liviana Di Giusto

Corso avanzato per adulti

Sabato 27 giugno e 4, 11, 18, 25 luglio – orario 9:00 – 13:00

Accompagnati dall’esperienza della docente, i partecipanti potranno cimentarsi a piacimento e secondo un proprio progetto, nella realizzazione di tessuti per l’abbigliamento, stole o arazzi.

Per info e prenotazioni contattare Teresa tel. 339/7831251

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – 

Premio Valcellina Award 11^ edizione WE(H)AVE
Nell’attesa di poter ri-programmare gli eventi dell’11^ edizione del PremioValcellina vi proponiamo assaggi del nostro WE-HAVE con un excursus delle 10 passate edizioni.

Ogni settimana ripercorreremo assieme gli eventi che hanno caratterizzato la storia del Concorso con le immagini delle opere che hanno partecipato e gli aneddoti salienti.

Anche sul sito ufficiale Le Arti Tessili stiamo aggiornando la sezione dedicata alle precedenti edizioni.

Se siete curiosi di sapere com’è iniziata la nostra avventura, quali artisti hanno partecipato e quali opere sono state selezionate vi invitiamo a seguirci sulle nostre pagine social!

Facebook @ValcellinaAward

Instagram @LeArtiTessili

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – 

Sei desideri sostenere le nostre attività, hai due possibilità  Aderire alla campagna “Sostieni i giovani artisti del Premio Valcellina 11^ edizione” 

Puoi donare la somma che vuoi, scopri come ti saremo riconoscenti cliccando a questo link

http://bit.ly/sostieni-gli-artisti-crowdfunding

 

 

 

Donare il tuo 5×1000 indicando il nostro codice fiscale nella tua dichiarazione dei redditi

Le Arti Tessili CF: 94019180309

 

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – 

Seguici sui nostri canali

www.leartitessili.it

www.premiovalcellina.it

FB @LeArtiTessili @ValcellinaAward

IG @LeArtiTessili

YouTube @LeArtiTessili