home

Tessitura dell’Arazzo con Liviana Di Giusto

Home-Laboratori-Tessitura dell’Arazzo con Liviana Di Giusto

Corso ‘Tessitura dell’Arazzo’

con Liviana Di Giusto

Date Sabato 18, 25 giugno e 2, 9, 16 luglio

Orario 9:00 – 13:00 Durata 20 ore

Partecipanti Adulti con esperienza di tessitura a mano

Programma Il corso è rivolto a coloro che hanno già conoscenza delle tecniche della tessitura. Accompagnati dall’esperienza della docente, i partecipanti saranno introdotti alle tecniche dell’arazzo e potranno cimentarsi nella realizzazione di un proprio progetto

Quota € 120,00 compreso l’uso dei telai e parte dei materiali di consumo

Pacchetto 3 corsi (‘Iniziamo a tessere’ + ‘Tessitura avanzato’ + ‘Tessitura dell’arazzo’) € 300,00

Per informazioni e prenotazioni contattare Teresa Bruni tel. 339/7831251

oppure scrivere a segreteria@leartitessili.it

La partecipazione ai corsi è riservata ai soci Le Arti Tessili APS iscritti e in regola con il versamento della quota annuale pari a € 10,00

I corsi si svolgeranno presso la sede Le Arti Tessili APS, in via Carso 4 a Maniago (PN)

Liviana Di Giusto ha frequentato il corso ”Arte del Tessuto”, diretto da Gina Morandini, all’Istituto Statale d’Arte di Udine, dove si è diplomata nel 1969. Premiata con il 5° premio nel 1969 e con il 6° premio 1971 al concorso internazionale ”Nuovi Tessuti e Colori per l’Arredamento” a Milano, segnalata al concorso internazionale ”Textile Design Contest” in Giappone nel 1991; ha al suo attivo diverse esposizioni sia collettive che personali, in Italia e all’estero. Dal 1980 ha aperto la bottega artigiana Arteviva a Udine con l’obiettivo di rivisitare il patrimonio culturale del passato storico del Friuli, dandone un’interpretazione personale. Opera su telai per tessitura a mano, creando arazzi, tappeti e tessuti per la moda e l’arredo. Ogni suo prodotto risulta un vero e proprio pezzo unico per varietà di tecnica, forma e colore, per la continua ricerca che porta ad esplorare forme nuove, svincolate dalla semplice bidimensionalità della superficie tessuta, dove la composizione diventa un gioco ad incastro di colori e materiali, lavori che, senza escludere un’emotività naturalistica dei colori, riflettono il carattere essenzialmente linguistico di una ricerca contemporanea.

Torna in cima